Comune di Cisterna di LatinaComune di Cisterna di Latina Mercoledì 22 Febbraio 2017

ban_storicoculturali.jpg

Quando Cisterna era l’avamposto della secolare palude pontina, era anche la “patria dei butteri”, che guidavano e custodivano le mandrie di vacche maremmane e di bufali sfidando ogni giorno le insidie della palude e lo spettro della malaria. Gli usi e le tecniche di quei rudi ma abili mandriani sono ancora vivi nella tradizione locale e rievocati con esibizioni e manifestazioni equestri.

Da Cisterna partì la grande epopea della bonifica integrale. Qui giunsero migliaia di coloni dal Nord d’Italia e Cisterna fu il centro tecnico ed amministrativo che rese la malsana palude che si stendeva fino a Terracina, una fertile piana dove sorgeranno le "città nuove" di Latina, Sabaudia, Pontinia ed Aprilia.

Lo storico Palazzo Caetani è oggi sempre più il luogo della cultura ed al suo interno trovano spazio la Galleria d’Arte “La Mimosa” con numerose mostre pittoriche, fotografiche e scultoree, mentre si tengono incontri con scrittori e convegni nelle sale Zuccari e della Loggia, concerti di musica nel chiostro. Sono attualmente in fase di allestimento la Galleria d’Arte Contemporanea ed il Museo del Buttero e del Cavallo.





Torna alla categoria precedente
 

Testi e ricerca storica: Mauro Nasi

Sviluppo a cura di Panservice